Pennoni Rigati mascherati da Cannoli

Da poco è finito carnevale ed anche la pasta ha deciso di mascherarsi è l’ha fatto in un modo molto dolce.
Pennoni rigati mascherati da cannoli siciliani.
Appena ho visto questo formato di pasta mi è venuta l’ispirazione e l’ho messa in atto, non potevo non farmi tentare da questa idea golosa!

pennoni_cannoli

È un dolce veloce da preparare e vi assicuro che è molto molto buono, per me che sono un amante della pasta poterla usare anche come dolce è un sogno che si avvera provateli e non ve ne pentirete.

difficolta
Stampa
Preparazione
30 min
Cottura
10 min
Tempo totale
40 min
 
Porzioni: 15 Cannoli
Chef: Elisa
Ingredienti
  • 15 Pennoni Rigati di semola di grano duro trafilata al bronzo
  • 250 gr Ricotta fresca di Pecora
  • 125 gr Zucchero al Velo
  • 1 cucchiaio Miele Millefiori
  • 1/2 Bacca Vaniglia
  • 30 gr Gocce o scaglie di Cioccolato fondente
  • q.b. Frutta Candita
  • q.b. Scaglie di Cioccolato
Per Friggere
  • q.b. Olio di Arachidi
Istruzioni
  1. Cuocete i Pennoni in abbondante acqua non salata per metà della loro cottura

  2. scolateli delicatamente e fate asciugare e raffreddare su un canovaccio
  3. mettete l'olio di semi di arachidi in una pentola dai bordi alti e fate riscaldare 160°gradi è l'ideale per le fritture

  4. Friggere i pennoni fino a doratura e lasciar raffreddare su carta assorbente.

Per la farcia
  1. Prendete la ricotta e passatela in un setaccio aiutandovi con una forchetta questo serve per far venire cremosa la ricotta 

  2. aggiungete lo zucchero a velo facendolo incorporare e infine le gocce di cioccolato fondente
  3. mettete il composto in una sac à poche ed iniziate a riempire i nostri bei Pennoni
  4. nelle estremità guarnite a piacere tra scorzette, gocce di cioccolato e granelle varie.

Se non avete a disposizione i pennoni rigati, andranno bene anche Cannelloni o penne lisce, il sapore sarà più delicato.

La ricotta può essere anche di mucca l’importante è che sia asciutta.

Spero vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima ricetta.

Buon appetito!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*